Tu sei quiNEWS SARDEGNA / News Sardegna / STILI DI VITA / Stili di vita / DECRESCITA - Nasce la Rete Sarda per il Doposviluppo

DECRESCITA - Nasce la Rete Sarda per il Doposviluppo


madre_terra.jpg

Presentazione della RETE SARDA per il DOPOSVILUPPO

 

NarrAzioni e Transizione

Organizzarsi per il doposviluppo

Sperimentare e immaginare un altro mondo possible

 

Quando: 28 e 29 Novembre

Dove: Centro Sociale di San Vero Milis

 

L’Unione Europea, le altre istituzioni internazionali ed i governi occidentali in particolare stanno dimostrando l'incapacità di governare la cosiddetta “crisi economica” attualmente in corso. Taluni sostengono che si tratti della crisi di un sistema, quello capitalista.  Altri la vedono come l’inevitabile prezzo che paghiamo per la globalizzazione ed una "sana" economia di mercato, il prezzo del fallimento del paradigma dello sviluppo.  Intanto le disuguaglianze e la povertà aumentano, insieme alla disoccupazione, al malessere e all’infelicità.

Le tante sperimentazioni sparse nel territorio dimostrano come la “crisi” possa essere affrontata attraverso un sistema mosso da un principio molto semplice: quello del recupero del senso del

limite e dell'utilizzo "equo e solidale" del grado di sviluppo raggiunto, dando tempo e modo a coloro ai quali abbiamo sinora sottratto risorse e speranze di ritrovare i loro propri equilibri per

poi continuare tutti insieme la strada del benessere e della felicità comune.

Con queste premesse nasce la RETE SARDA PER IL DOPOSVILUPPO con l’obiettivo di creare un collegamento tra le tante e positive esperienze sinora avviate in Sardegna, per fare “massa critica” e costituire un punto di riferimento anche per le amministrazioni pubbliche e le istituzioni educative.

La Rete intende proporsi come laboratorio di sperimentazioni che possa valorizzare e condividere le conoscenze acquisite e farne patrimonio comune.  Una rete aperta alla dimensione nazionale e internazionale per contribuire al progetto per la transizione ad una nuova società più giusta e solidale.

 

Contatti: Anna  347 3125413  – Cagliari

            Sergio  388 3666200  – Oristano

            retesardadoposviluppo@gmail.com

 

Programma

 

Sabato 28 novembre

ore 16 - Proiezione del film "Terra Madre" di Ermanno Olmi

 

ore 17.30 - Dibattito sul doposviluppo e sulla transizione ad una società non più basata su un'economia di libero mercato, sulla crescita e lo "sviluppo", ma su una vera democrazia, basata sui diritti e i bisogni delle persone, sulla partecipazione e solidarietà, sul recupero del senso del limite, per la felicità ed il benessere di tutti.  Sarà presente Maurizio Pallante, uno dei maggiori divulgatori (insieme ad altri insigni esperti quali Serge Latouche, Mauro Bonaiuti, Marco Deriu, ecc.) della teoria della decrescita in Italia.

 

ore 20  - La serata si concluderà con l'esibizione di un gruppo musicale isolano.

 

Domenica 29 novembre

ore 9.30 - 13 presentazione di alcune "buone pratiche" esistenti in Sardegna

 

Pausa pranzo -  momento di convivialità con buffet a base di prodotti tutti locali, anche biologici, offerto da "Smurfo Gastronomia a km zero" di Oristano

 

ore 15.00 - presentazione dell'Associazione con interventi di Sergio Diana (Doposviluppo, programmazione e sostegno finanziario dell’Unione Europea), Fabio Parascandolo (Doposviluppo e Rigenerazione dei territori) e Roberto Spanu (Decrescita fra Autoproduzione e Scambi Conviviali).

 

Subito dopo sarà dato ampio spazio al dibattito e allo scambio di esperienze.

 

Leggi locandina

Modulo adesione pranzo

AllegatoDimensione
locandina_rete_sarda.pdf104.9 KB
modulo_adesione_pranzo.doc21.5 KB


CERCA IN SARDEGNA

un Operatore, un Centro, un'Azienda, un Agriturismo, un Corso, un Evento ...


CERCA

abbigliamento_naturale.jpg

Corsi e Seminari

Aggiungi a Preferiti

Aggiungi sito 
Aggiungi pagina 

Scambia informazioni